Breaking news
  • Nessun post trovato

Arte della ceramica

Picasso e la ceramica. Storia di una passione

Forse non tutti lo sanno, ma Pablo Picasso (Málaga, 1881 – Mougins, 1973) è stato un grande appassionato di ceramica. È arrivato tardi a questa passione, precisamente durante l’estate del 1946. Soggiornava ad Antibes e per la prima volta decise di recarsi a Vallauris, un borgo della Costa Azzurra celebre per la sua produzione ceramica. Dopo aver visitato la fabbrica di ceramiche Madoura, iniziò a mettere su carta qualche idea. L’incontro con Suzanne e

Mosaico in bagno: come scegliere?

Un’arte decorativa che conta millenni di storia, facile da pulire, posare, e resistente allo scorrere del tempo. Parliamo del mosaico, rivestimento murale risalente all’antica Grecia, quando veniva utilizzato per impreziosire grotte e anfratti dedicati alle Muse, e diffuso in tutto il mondo dagli antichi romani. Il suo impiego maggiore nelle abitazioni riguarda il bagno: dai pavimenti alle pareti o alla cabina doccia. Grazie alla sua intramontabile bellezza, e alla sua grande

La ceramica di Bolesławiec

Bolesławiec, capoluogo del distretto di Bolesławiec, è una città della Polonia che conta 40.384 abitanti. Dal 1999 è situata nel voivodato della Bassa Slesia e, dal 1975 al 1998, ha fatto parte del voivodato di Jelenia Gora. Questa modesta cittadina è diventata celebre in tutto il mondo per le sue inconfondibili ceramiche. La sua tradizione risale ai tempi del medioevo e, nonostante siano passati diversi secoli, la tecnica utilizzata per

Cinzia Lugli: viaggio nei colorifici italiani

Ultima tappa del nostro viaggio dedicato al mondo dei colorifici italiani. Per questo ultimo appuntamento abbiamo incontrato Cinzia Lugli. Qual è stato il tuo percorso di studi? Mi sono diplomata presso l’Istituto Jacopo Barozzi conseguendo il diploma di ragioneria ma ho sempre avuto nell’animo una spiccata vena creativa. Come sei arrivata a svolgere il ruolo che attualmente ricopri? In realtà è stata una pura coincidenza. Avevo sentito che l’azienda all’epoca stava

Le piastrelle sono tornate di moda

Ricordi le piastrelle nelle case delle nonne? In una versione completamente rivisitata, contemporanea, sono tornate di gran moda. In ceramica, in elementi singoli o pannelli, le piastrelle sono tornate dal passato e hanno conquistato le nuove tendenze. Vantano origini molto antiche. Con il passare del tempo si sono evolute nella loro lavorazione, nello stile, nelle decorazioni e colorazioni, nelle forme e nelle misure. Oggi sono tornate e hanno conquistato un

Camilla Notari: viaggio nei colorifici italiani

Il nostro viaggio all’interno dei colorifici italiani continua. Per questo nuovo appuntamento abbiamo deciso di intervistare Camilla Notari, responsabile della gestione del personale. Qual è il tuo percorso di studi? Dopo gli studi classici, mi sono laureata in Giurisprudenza, optando per una specializzazione di tipo internazionalistico. La scelta di questo percorso mi ha permesso non solo di migliorare la lingua inglese, ma altresì di comprendere al meglio differenze culturali e

Orcio della gratitudine: intervista ad Angela Lobascio


Un orcio artistico disegnato con cura e lavorato a mano da ceramisti pugliesi. L’idea del concept per l’orcio in ceramica Terradiva nasce dalla volontà di trasmettere un messaggio positivo ed essere riconoscenti per le piccole cose che ci vengono donate nella vita di tutti i giorni: i prodotti della terra, un lavoro che dona soddisfazione, la famiglia al proprio fianco o l’affetto di una persona speciale. Sulla bottiglia è presente

Colorifici italiani: Alberto Montagnini

Si chiama Alberto Montagnani e lavora come responsabile di un laboratorio chimico ed è il protagonista del nuovo appuntamento dedicato al nostro consueto viaggio nei colorifici italiani. Qual è stato il tuo percorso di studi? Il mio percorso scolastico è stato, di fatto, molto breve avendo conseguito la licenza media per poi entrare da subito nel mondo del lavoro: questo è stato per me il vero banco di prova attraverso

Pavimenti a spina di pesce: italiana o ungherese?

La posa del pavimento a spina di pesce è sicuramente tra le opzioni più eleganti che potreste scegliere per la vostra casa. Annoverata tra le invenzioni più antiche, e senza tempo, in fatto di design, possiamo ritrovare questa trama addirittura nella Reggia di Versailles. Si tratta di una particolare posa in cui i listelli in ceramica, una volta accostati l’uno all’altro, formano un disegno a forma di lisca di pesce.