Arte

La street art ecologica di Bordalo

Artur Bordalo, al secolo Bordalo II, è uno street artist nato a Lisbona (classe 1987), diventato famoso in tutto il mondo per le sue opere realizzate con i rifiuti. Non è solo un artista, ma un vero e proprio attivista. Il suo scopo è quello di attirare, attraverso le sue opere, l’attenzione delle persone sui problemi ambientali che attanagliano il mondo in cui viviamo. La sua arte è una feroce

La street art incontra Caravaggio con Andrea Ravo Mattoni

Si chiama Andrea Ravo Mattoni ed è un artista varesino con una missione: far rivivere l’arte classica attraverso i muri delle città. La sua idea è quella di realizzare un museo a cielo aperto, in modo che tutti possano avere un contatto diretto con la storia dell’arte. Non è un “semplice” writer, ma un vero e proprio pittore che utilizza le bombolette per creare un ponte tra passato e presente,

Museo della street art: Urban Nation apre a Berlino

Lo scorso 16 settembre è stato inaugurato a Berlino l’Urban Nation, il primo museo al mondo interamente dedicato alla Street Art. Il museo, che nasce dall’omonima associazione coordinata da Yasha Young e Christopher Vorwerk, ha aperto i battenti in un palazzo dell’epoca di Wilhelminian, nel quartiere di Schöneberg in Bülowstraße 7. La realizzazione dell’importante progetto è stata possibile grazie al contributo di 900.000 euro stanziato dalla Berlin Lotto Foundation, fondazione

Street art Roma: il quartiere più colorato della capitale

Il progetto Big city life è nato nel 2014 grazie a un Protocollo d’Intesa fra l’Ater del Comune di Roma, l’Associazione Culturale 999 e il Municipio VIII. L’iniziativa è stata pensata con la convinzione che l’arte urbana contemporanea possa essere un elemento integrante degli interventi di rigenerazione dell’edilizia residenziale pubblica, anche per la sua funzione di forte coesione sociale. Ventidue artisti, provenienti da dieci paesi diversi, in 70 giorni di

Street art in pensione

La nuova frontiera della Street Art è la terza età. Sempre più spesso ci troviamo di fronte ad artisti non più giovanissimi che trovano nell’arte e nella strada un nuovo modo per esprimersi, sperimentare e mettersi in gioco. L’arte non conosce limiti, nemmeno quelli legati all’età. Lo sa bene Lata 65, associazione no profit nata a Lisbona con l’obiettivo di trasformare arzilli pensionati in veri e propri street artist. Il

La mostra di Mirò a Bologna, Palazzo Albergati

È arrivato a Bologna, nelle sale di Palazzo Albergati, Joan Miró, trasgressivo maestro del surrealismo, artista anticonformista e selvaggio. La grande mostra “MIRÓ! Sogno e colore”, inaugurata l’11 aprile 2017, chiuderà le porte il 17 settembre 2017. Conta oltre 130 opere tra oli, disegni e sculture che raccontano l’estro artistico del genio spagnolo che lasciò un segno indelebile nell’ambito delle avanguardie europee con il suo linguaggio unico e universale. La mostra

I corpi nascosti di Jean-Paul Bourdier

I corpi nascosti di Jean-Paul Bourdier si fondono con il cielo, con la terra e con l’acqua. Questa serie fotografica prende il nome di Body scapes ed è uno dei lavori più importanti dell’artista americano. Il corpo dei protagonisti si confonde magistralmente con la natura selvaggia, diventandone parte integrante. Anche se l’occhio di chi osserva continua a percepire la presenza dei corpi, queste immagini sono un tentativo ben riuscito di

Parchi d’arte in Italia

L’Italia è un paese ricco di parchi con sculture e opere d’arte moderna e contemporanea incastrati in affascinanti paesaggi naturali. Scopriamo insieme questi luoghi in cui la natura si trasforma in arte. Iniziamo con la manifestazione internazionale di arte contemporanea che la Val di Sella ospita dal 1986. Un’immensa esposizione a cielo aperto, lungo la strada forestale del versante sud del Monte Armentera (comune di Borgo Valsugana), di opere d’arte

Museo MuSaBa, il parco d’arte della Calabria

MuSaBa (Museo Santa Barbara) è un Parco Museo situato nel cuore della Calabria, precisamente nella Vallata del Torbido a sud est di Mammola. L’area copre un’imponente superficie di 7 ettari, di cui parte si trova in prossimità all’alveo del torrente Torbdo. Questo fantastico centro artistico-culturale si sviluppa attorno ai resti di un antico complesso monastico del X secolo, trasformato nella sede del MUSABA-Fondazione Spatari/Maa.   Il progetto è nato grazie