Quando e come nascono le cementine?

Le cementine sono piastrelle di fattura artigianale e dai colori particolari. Nascono come elemento di arredo popolare, recuperato da materiali edilizi tra fine ‘800 e inizio ‘900. Ancora oggi è un materiale molto richiesto per l’arredo della casa. La composizione delle cementine, è realizzata con una base di sabbia e cemento insieme a dei frammenti di marmo mescolati con cemento e ossidi naturali, denominata pastina.

Per quali ambienti sono più indicate? 

Sono perfette per tutte le stanze, dal bagno al soggiorno, giocando con le sfumature di colore e accostandosi ai diversi stili di arredamento. La loro forma esagonale le rende ideali per rivestire le cucine moderne, coniugando funzionalità e bellezza.

Gli abbinamenti 

Per donare calore alla stanza l’accostamento del legno con le cementine è sicuramente quello più azzeccato. Mentre per un effetto più rustico è più indicato il connubio tra cementine e resina. In entrambi i casi il risultato sarà ricercato e unico.

cementine

Non solo estetica…

Oltre a questo aspetto infatti, sono anche molto funzionali: compatte, facili da pulire, resistenti e inassorbenti, questo le rende le piastrelle perfette anche per ambienti umidi come quelli del bagno.

Tipologie e colorazioni delle cementine

Esistono infine diverse tipologie, tra le più ricercate sono le cementine in gres, manufatti artigianali che ricordano l’art decò. Anche le colorazioni sono davvero moltissime, passando da uno stile caldo e raffinato sui toni del tabacco, del cuoio e del beige a uno più contemporaneo sui toni del bianco, grigio e nero. La varietà di colorazioni consente di arredare con gusto sia ambienti classici e sofisticati sia quelli più rustici. Ciò che infine rende uniche le cementine è che ogni piastrella ha una propria grafica e sfumatura di colore. In base alle combinazioni di posa è possibile creare dei giochi scenografici e illusioni ottiche affascinanti.

cementine

Credits: FAP Ceramiche

Commenti

commenti