Design

Ceramica e design – Intervista a Nesta&Ludek

4 Gen , 2016  

Ceramica e design – Intervista a Nesta&Ludek

Vito Nesta e Ludek Lancellotti sono due giovani designer, che vantano collaborazioni con prestigiose aziende italiane dell’arredo e dell’interior. I due si incontrano nel 2013 e decidono di portare avanti una collaborazione professionale che prosegue a tutt’oggi. Li abbiamo intervistati per saperne qualcosa di più.

Parlateci del vostro percorso professionale e di come è nata la vostra collaborazione;

VN: Ci siamo incontrati nel laboratorio di Domenico Borrello, artigiano ceramista di Milano; le nostre collezioni personali si trovavano in produzione lì e quindi abbiamo iniziato a conoscerci prima ancora di incontrarci, guardando gli oggetti di uno e dell’altro in giro per il workshop.

L: La nostra prima collaborazione nasce quando Vito mi chiede di sviluppare una tecnica
di decorazione per uno dei suoi oggetti della collezione Barberia. Ci siamo molto divertiti, sperimentando tecniche e materiali. Il risultato è stato così sorprendente che abbiamo deciso di iniziare una collaborazione a lungo termine.

Ceramica e design - Intervista a Nesta&Ludek

Come decidete i progetti sui quali lavorare? Quali prodotti vi vengono richiesti di più?

L: Questa è forse una delle parti più difficili del nostro lavoro. La sfida è cercare di mantenere un approccio aperto a progetti e situazioni. Ovviamente non si può fare tutto. Per noi è importante lavorare con le aziende, così come collaborare con artisti e non ultima la sperimentazione tecnica e artistica.

Ceramica e design - Intervista a Nesta&LudekCeramica e design - Intervista a Nesta&Ludek

Quali sono i designer e/o gli artisti che per voi rappresentano la maggiore fonte d’ispirazione? Quali sono i vostri riferimenti?

VN: Se c’è una cosa di cui io e Ludek siamo innamorati è la ceramica, designers come Jaime Hayon hanno fatto molto negli ultimi anni per riportare questo materiale in auge e gliene siamo molto grati. Il lavoro fatto con Lladrò, poi, è stato eccezionale. Un altro faro per noi è Paola Navone. Della sua produzione, seppur sconfinata, si sente l’odore forte del design organico, artigianale, delle mani in pasta. Il suo segno poi è fortissimo.

Fonte immagini: cortesia  Nesta & Ludek

Commenti

commenti

, , , ,


Comments are closed.