Design a confronto! Questa volta vi porteremo all’interno di tre meravigliosi Hotel. Abbiamo scelto tre strutture molto diverse tra loro. Partiremo dalla Cina centro-meridionale, passeremo per il Giappone e concluderemo il nostro viaggio nella Bosnia-Erzegovina.

Questo autentico gioiello del design moderno è stato progettato dallo studio Duoxiangjie Architectural Design con sede a Pechino. Si chiama Eagle Rock Cliffs ed è completamente immerso nella natura, arroccato in cima a una montagna. Ci troviamo nella Cina centro-meridionale, tra i fiumi e le colline della contea di Pingjiang. Questo magnifico hotel si divide in ben tre edifici diversi: i primi due sono destinati agli alloggi privati e agli spazi chiusi e uno all’aperto, destinato agli eventi pubblici. Questo hotel è un brillante esempio di architettura integrata con l’ambiente circostante e design lineare, che esalta il rapporto tra uomo natura. L’hotel è composto da tre strutture distinte: il Dinghui, edificio più grande, si trova sulla cima della montagna; lo Yanshang, struttura dalla forma ovale che ospita le camere e lo Ziyahui, struttura ideata per ospitare cerimonie, eventi e piccoli spettacoli. “A causa della suo posizione, unica nel suo genere, l’edificio è stato realizzato seguendo l’andamento dell’ambiente circostante. Ogni dettaglio è stato progettato rispettando gli spazi naturali e prestando attenzione a massimizzare la luce del giorno in ogni ora.”

Dalla Cina voliamo in Giappone. Un bel viaggio per arrivare a Tokyo, più precisamente nel quartiere storico Kagurazaka, per entrare nel Trunk House. L’Hotel, nato dall’idea di Yoshitaka Nojiri, può ospitare al massimo sei persone ed è organizzato in spazi fluidi e multifunzionali adatti a più scopi. Il progetto è stato ideato dallo studio di design Tripster che ha scelto di ispirarsi alla tradizione giapponese. Punto forte della struttura è la sua piccola discoteca, considerata la più piccola del Giappone. Questo hotel si trova all’interno di una vecchia residenza divisa su due piani abitata un tempo da geishe e la ristrutturazione è avvenuta conservando gli interni e gli esterni in modo da dare la possibilità ai visitatori di immergersi nel lifestyle tradizionale giapponese. La combinazione di design contemporaneo e tradizionale regala un’esperienza immersa nell’anima pulsante del vero Giappone.

Concludiamo il nostro viaggio nella capitale della Bosnia-Erzegovina, a Sarajevo. Entriamo nell’Ibis Styles Sarajevo, bellissimo hotel ideato dallo studio di design MIXD che, per questo progetto, ha scelto di ispirarsi ai Giochi Olimpici Invernali del 1984.Consiste di 181 camere non fumatori che offrono un perfetto equilibrio tra il comfort e lo stile. La struttura è situata in una zona molto apprezzata per i suoi negozi accanto a Istiqlal džamija ed è vicina al centro di Sarajevo che dista solamente 1 km. Gli ospiti inoltre sono solo a pochi minuti da teatri e musei della città e il ristorante dell’hotel presenta sempre un’ottima selezione di piatti locali.

 

 

Commenti

commenti