Design

Design pop: mobili multicolor di Anthony Hartley

12 Giu , 2017  

Anthony Hartley è un eccentrico designer inglese: ogni creazione viene accuratamente plasmata, pezzo per pezzo, dalle sue sapienti mani. Proprio per questo motivo ama farsi chiamare “falegname”. Grazie a questa lavorazione artigianale, ogni singolo elemento è curato minuziosamente nei minimi dettagli. La sua esperienza nella falegnameria hanno permesso ad Anthony di comprendere a fondo la natura dei suoi materiali e di spingere al limite tecnico le possibilità di tensione di legno, del compensato e dei materiali plastici. Oggi Anthony vive e lavora nel villaggio di Haworth dove ha trasformato un antico mulino vittoriano, che si trova lungo un piccolo canale del West Yorkshire, in una galleria con laboratorio artigianale annesso. L’ispirazione, come lui stesso ha dichiarato, arriva dalla sua inesauribile curiosità per il design, l’architettura, l’ingegneria e l’arte. I suoi punti di riferimento sono Frank Gehry, Gerrit Rietweld e Paul Smith, stilista diventato celebre per le sue righe colorate. La Bespoke Collection, sinuosa, fresca e accattivante, è ispirata alla cultura Pop degli anni ’60, a quelle avanguardie caleidoscopiche che hanno fatto grande la Swinging London. I suoi mobili si caratterizzano per le forme dinamiche e per i colori insoliti che sottolineano il senso di movimento.

La Cassettiera Edna è proposta in due versioni. Edna 1 è realizzata in legno di quercia con un singolo cassetto multicolore, spruzzato a mano e laccato per una finitura lucida, sostenuta da sottili gambe in metallo.


Edna 3, invece, è una versione più grande, conta infatti tre cassetti multicolore in laminato. La lucidatura è presente anche all’interno dei cassetti.

La poltrona Mr.Smith è ripiegata su se stesa per ben 6 volte in modo elegante formando seduta e schienale. La sinuosità della sedia è rafforzata dalla finitura glossy delle parti colorate, che si abbinano alla perfezione alla morbidezza delle curve.

 

 

 

Commenti

commenti

, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *