Gian Genta Futura

Arte

Gian Genta: Scultore ceramista per eccellenza

24 Gen , 2015  

Gian Genta è uno dei più affermati scultori italiani nel mondo.

È un artista che ha fatto della ceramica la sua ragione creativa e di questa stessa materia la configurazione dei suoi pensieri, intitolando anche il suo sito “Ceramica e Pensieri”.

Gian Genta ha settant’anni ed è nato a Savona dove risiede e svolge la sua attività di realizzazione delle sue opere.

Fra i suoi successi vi sono le due esposizioni alla Biennale di Venezia nel Padiglione Italia ai Giardini, occasione in cui gli è stato riconosciuto il merito di essere uno degli scultori ceramisti più interessanti del panorama internazionale.

Una delle fonti del suo successo è dovuta probabilmente all’assidua frequentazione dei circoli e della scuola Albisolese, dagli anni ’60 e ’70, in cui ha avuto la possibilità di confrontarsi e maturare al fianco di personalità che hanno formato la storia dell’arte del secondo novecento come Jorn, Lam, Fabbri, Sassu e Fontana.

Ultimamente è stato presente con le sue opere in una personale dal titolo “Donne in Jazz” presso lo spazio espositivo “Vinceremo” ad Asti, dal 6 dicembre al 6 gennaio.

Ecco cosa ha da dire di lui la curatrice della mostra:

«Nella serie “Donne in Jazz” – commenta la dott.ssa Giorgia Cassini – la musica è ovunque ad avvolgere la felice e chiara incidenza dell’occasione.

Gian Genta trasmette con sensibilità ed immediatezza lo spirito dei soggetti, resi con tratti decisi  in perfetta sincronia di movimento e di colore, dove realtà e irrealtà si fondono in accordi cromatici di euritmica intuitività. In “Woman in cool jazz”, in “Woman in latin jazz”, in “Woman in free jazz”, libera i tratti somatici dal carattere materialistico e dà maggior peso alla musicalità del colore ed all’armonia atmosferica che non al disegno.

È interessante scorgere come sia nella pittura sia nella ceramica di Gian Genta vi sia un continuo progresso nell’evoluzione di forma e di significato che le figure femminili rappresentano. Un progresso che rimarca dell’artista quello che lo caratterizza senza possibilità di equivoci: un’impronta originale e fortemente espressiva. Di  fatto il  suo spirito creativo e le sue qualità  di forte colorista lo hanno portato a quella maturità artistica che il pubblico ammira e la critica stima».

 

 

Immagine di copertina: Futura, Gian Genta, 2012, ceramica semirefrattaria vicentina, cm. 55×22 x20

Commenti

commenti

, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *