Assomigliano a grovigli contorti le sculture digitali dell’artista americano Kelleher, un ragazzo giovane che punta a trasmettere gioia e sorpresa attraverso le sue opere.

Ogni rendering ha dimensioni gigantesche e sembra in forte contrasto con l’ambiente circostante di gallerie, giardini e piazze, quasi a voler sottolineare il carattere pop-esuberante dell’operazione artistica. La grandezza delle opere stupisce lo spettatore, facendogli perdere la percezione spaziale del luogo in cui si trova.

Kelleher afferma:

Theres an element of surprise when you create something that has never before existed in the world. Sculpture for me is an inquiry into the deep mysterious nature of things”. 

Con il suo tipo di arte cerca di creare forme all’avanguardia di misure mai viste prima. Il bisogno più grande per lui è quello di saper sbalordire il fruitore attraverso colpi di scena, elementi inaspettati e nuovi, che non lascino scampo al pensiero “l’ho già visto prima”. L’artista con le sue opere vuole trasmettere “sorpresa e gioia” e si ispira a scultori astratti come David Smith e Anthony Caro.

sculture digitali

Arte e sculture digitali

L’arte digitale diventa il suo mezzo più efficace per dare vita all’immaginazione che gli scalpita dentro e si serve di forme elementari distorcendole, gonfiandole e alterandole, donando alla scultura la capacità di porre in continuo dialogo materia e forma, luce e ombra, tempo, spazio e contenuto.

La scultura è una curiosità che diventa visibile in tre dimensioni, con una o due dimensioni aggiuntive, quella del tempo e quella dell’immaginazione.
La prima parte della pratica di Kelleher è sperimentare; il secondo è concepire pezzi insoliti su scala più ampia, per spazi pubblici e come parte di installazioni più grandi. Infine, l’elemento sorpresa durante la creazione, dona un tocco unico alle opere dell’artista.
La sua volontà è quella di indagare la natura profonda e misteriosa delle cose.

Kelleher è novità pura in tutto quello che crea! Lo pensi anche tu?

Credits: Collateral

Commenti

commenti