Una casa rossa nel bosco. Sembra l’inizio di una storia da raccontare ai più piccoli per farli addormentare, in realtà è il nuovo progetto firmato dallo studio di architettura Rebelo de Andrade. Si chiama House 3000 ed è una casa completamente rossa che si trova a Herdade da Considerada, a circa 7 km da Alcácer do Sal, comune portoghese affacciato sul fiume Sado, sormontato da un castello musulmano.

Questa struttura è stata ideata in modo da diventare un vero e proprio punto di riferimento e una guida tra le sconfinate foreste verdi di sughero e pini marittimi. In assenza di indicatori geodetici – che la natura non offriva Herdade da Considerada – è infatti l’architettura che prende il posto dei punti di riferimento, è questa architettura che da tempo immemorabile ha guidato l’uomo, completando il paesaggio con un edificio che è visibile.

La casa, caratterizzata da linee semplici ed essenziali, è stata progettata in modo da ridurre al minimo i tempi e i costi di costruzione, privilegiando la sostenibilità energetica. I pannelli solari e i collettori termici producono più energia di quella consumata dalla casa. L’architettura si basa sull’immaginario collettivo della casa nella prateria, in una visione romantica della vita nella campagna.

L’interno dell’abitazione è molto curato e accogliente. I pavimenti scelti sono stati realizzati in legno. Gli oggetti sono tutti artigianali e caratterizzati da motivi tradizionali. I mobili sono invece moderni in contrapposizione con le linee classiche delle decorazioni. Le finestre sono molto grandi e rendono la natura all’esterno parte integrante dell’arredamento e sfruttano la luce naturale per tutto il giorno.

 

Commenti

commenti