La newyorchese Sasha Bikoff ha realizzato una scala dai colori psichedelici in occasione del “Kips bay show house” a Manhattan, evento annuale che invita celebri interior designer a realizzare il restyling di una lussuosa casa di Manhattan. La manifestazione è nata nel 1973 per ragioni benefiche: raccogliere fondi per il doposcuola dei bambini di New York. Oggi, il Kips Bay Decorator è diventato un appuntamento imperdibile per gli appassionati di arredamento, arte e tecnologia.

Quest’anno gli organizzatori – il Kips Bay Boys & Girls Club – hanno invitato Sasha Bikoff a dare nuova vita alla scala della nota showhouse. Il risultato è Stairway to Heaven. Lo strabiliante lavoro di Sasha Bikoff, un autentico trionfo di colori e motivi sgargianti, è un mix vincente dal forte impatto visivo, un misto tra il Rococò francese del XVIII secolo e quello del Memphis Milano, collettivo italiano postmodernista fondato da Ettore Sottsass.

“Quando mi è stata presentata per la prima volta l’opportunità di progettare la scala del famoso Kips Bay Decorator Show House, sapevo che non sarebbe stata un’impresa facile”. Così Sasha Bikoff ha raccontato la sua prima partecipazione allo show. “Lo spazio stesso era una sfida nel suo layout,”- ha spiegato Sasha. “La scala si inerpicava su per la casa con stretti atterraggi su ogni piano e, data la forma complicata, mi chiedevo come avrei reso questo spazio non tradizionale un momento spettacolare”.

“Prima ancora di iniziare a fare selezioni di stoffa e ritirare campioni di vernice, – ha continuato – avevo deciso che il mio spazio dovesse parlare ai bambini e mostrare loro che la creatività dovrebbe sempre essere accesa quando si tratta di realizzare i loro sogni”.
Sasha Bikoff è nata a New York, ma ha studiato tra Washington e Parigi. Dopo aver lavorato a Manhattan nella illustre Gagosian Gallery di Chelsea, ha fondato il suo marchio Sasha Bikoff New York.

 

Fonte immagini Nickolas Sargent Photography

 

Commenti

commenti