Colore

Le feste di primavera nel mondo

3 Apr , 2017  

Quali sono le feste di primavera più belle? Colori, fiori e balli: il mondo ha dato il suo benvenuto alla stagione della rinascita. Facciamo un piccolo viaggio per scoprire le manifestazioni più affascianti.

Le feste di primavera nel mondo - Navruz, Uzbekistan

La festa di Navruz, Uzbekistan 

È un’antica festa nazionale (si celebra da ben 2500 anni), si festeggia il 21 marzo e dà il benvenuto all’equinozio di primavera. In questo giorno di festa, secondo la tradizione, si prepara il Surmak, piatto tipico uzbeco. Con balli e canti si celebra il risveglio della natura e l’inizio delle semine. La festa è accompagnata da competizioni tra cantanti e cantastorie. Nouruz significa “nuovo giorno” in Farsi. Durante questa festa i Re Persiani indossavano una corona con l’immagine del ciclo solare. Partecipavano poi alle celebrazioni nel Tempio del Fuoco distribuendo generosi doni a tutti i cittadini.

Le feste di primavera nel mondo - Songkran Tailandia

La festa dell’Acqua, Thailandia

Songkran, ovvero il capodanno buddista, si celebra tra il 13 e il 15 aprile. I festeggiamenti si aprono con il tradizionale Songkran festival di Ayutthaya, nella Thailandia centrale, dove dal 12 al 14 aprile ogni anno alcuni elefanti, addobbati con eccentriche decorazioni, spruzzano acqua addosso alla folla. Alla celebrazione si uniscono anche tanti turisti che partecipano volentieri a questo originale “benvenuto alla primavera”. Questa festività non viene celebrata solo in Thailandia, ma anche in Myanmar (Birmania), Laos e Cambogia.

Le feste di Primavera nel mondo - Keukenhof, Olanda

La festa dei tulipani, Olanda

Il tulipano è uno dei simboli dei Paesi Bassi. Originari dell’Impero ottomano furono introdotti dai mercanti olandesi all’inizio del Seicento. Non può cominciare la primavera senza visitare il Keukenhof, nel sud del Paese, e ammirare la meravigliosa fioritura dei tulipani che hanno reso questo parco famoso in tutto il mondo. Il Keukenhof racchiude oltre 7 milioni di fiori da bulbo, piantati ogni anno. I giardini e le quattro serre offrono una fantastica collezione di tulipani, giacinti, narcisi, orchidee, rose, garofani, iris, gigli e molti altri fiori. Il festival dura per due mesi: comincia il 23 marzo e finisce il 21 maggio.

Le feste di Primavera nel mondo - Festa del Fiore, Madeira

Festa del Fiore, Madeira

Dal 4 al 21 maggio, l’isola di Madeira (Portogallo) accoglie la primavera con sfavillanti carri allegorici impreziositi da favolose composizioni floreali, tanta musica e una sfilata che attraversa le strade di Funchal. I festeggiamenti cominciano il sabato, quando migliaia di bambini vestiti a festa accorrono in Piazza do Município, per partecipare alla costruzione di un murale di fiori – il Muro da Esperança (della Speranza).

Le feste di Primavera nel mondo - Frühlingsfest, Stoccarda

La Frühlingsfest, Stoccarda

La Festa di primavera si svolge nel quartiere di Bad Cannstatt dal 15 aprile al 7 maggio. È la più grande festa in questa stagione in Europa ed è considerata l’Oktoberfest di primavera. Lo spazio dedicato alla festa è il Wasen. Dolci, giostre colorate, ruota panoramica, giochi d’acqua e bancarelle fanno da cornice all’evento. A differenza dell’Oktoberfest, inoltre, alla Fruehlingsfest di Stoccarda è possibile bere anche al di fuori dei tendoni principali, grazie ai numerosi banchetti presenti.

Le feste di primavera nel mondo - Yakchoe di Ura, Bhutan

Il Yakchoe di Ura, Bhutan

La festa non viene mai celebrata nella stessa data. Spesso le date vengono cambiate all’ultimo momento. Di solito i festeggiamenti iniziano nel mese di maggio. Le tre giornate sono caratterizzate da danze in maschera e riti esorcizzanti celebrati a notte fonda. Iniziano con una processione che accompagna l’immagine di Chana Dorje (Vajrapani). Alla vigilia della festa si prepara la sinchhang, una bevanda a base di miglio, frumento o riso.

Le feste di primavera nel mondo - Festival del volo, Milano

Festival del Volo, Italia

La prima edizione si è svolta nel Parco di Monza. Quest’anno la manifestazione si sposterà nell’immenso parco Experience (ampliato sino a raggiungere i 400mila metri quadrati), spazio in cui sorgeva la fiera di Expo 2015. Il suggestivo “Albero della Vita” affiancherà le mongolfiere, principali protagoniste del Festival del Volo 2017 di Milano. Il programma prevede gare aerostatiche, l’esibizione di grandi aquiloni (fino ai 18 metri), la possibilità di pilotare droni e l’esposizione di aeromobili. Da segnalare la mostra dedicata alla storia del volo, dall’aerostatica alle donne nello spazio. Il Festival inizierà il 2 giugno 2017 e si concluderà il 4 giugno 2017.

Le feste di primavera nel mondo - Inti Raimi, Perù

La festa del Sole, Perù

Inti Raimi, cerimonia religiosa incaica in onore di Inti, il dio-sole, segna il solstizio d’inverno nelle Ande dell’emisfero australe. Viene celebrata il 24 giugno a Cusco (dichiarata patrimonio dell’umanità nel 1983 dall’UNESCO) nella fortezza di Sacsayhuamán. Questa cerimonia, all’epoca degli Inca, si teneva nella piazza Aucaypata (oggi piazza d’armi di Cusco). Il 24 giugno, solstizio d’inverno, il sole si trova nel punto di massima distanza della Terra. All’epoca degli Inca questa distanza rappresentava l’inizio del nuovo anno, associato alla nascita dell’etnia inca. La preparazione era rigorosa. Durante i tre giorni precedenti mangiavano solo mais bianco, qualche erba che chiamano chúcam e bevevano acqua. Non accendevano il fuoco e non giacevano con le proprie mogli. Oggi l’Inti Raimi si svolge in modo completamente diverso. La rappresentazione inizia di fronte al Coricancha, dove l’Inca invoca il Sole, mentre gli spettatori aspettano nella spianata del Sacsayhuamán. Poi si procede al “sacrificio” di un alpaca.

Le feste di primavera nel mondo - Naadam, Mongolia

Il Naadam, Mongolia

Si celebra verso la metà di luglio (tra l’11 e il 13). Si tratta di una festività tradizionale della Mongolia, anche chiamata Eriin gurvan naadam (Tre giochi da uomini). Durante la manifestazione si pratica il Khapsagay, la lotta libera tradizionale mongola (brutale e senza regole), l’ippica tradizionale mongola e il tiro con l’arco, sia a piedi che a cavallo. L’accesso delle donne al Naadam è recente: le adulte possono partecipare alle gare di tiro con l’arco e le ragazze alle gare ippiche; ma è ancora loro preclusa la lotta libera. Il Naadam si svolge da oltre tremila anni ed è la seconda olimpiade più antica del mondo. Da otto secoli è anche l’occasione per rievocare le gesta di Gengis Khan, orgoglio della Mongolia, e dal 1921 costituisce l’anniversario della rivoluzione mongola. La manifestazione è un’autentica esplosione del folklore mongolo.

Le feste di primavera nel mondo - Hanami Ueno Park, Tokyo, Japan

Hanami, Giappone

Hanami è la tradizionale usanza giapponese di ammirare la bellezza della fioritura primaverile dei ciliegi, i cui fiori si chiamano sakura. Questa tradizione, antica di più di un millennio, è molto sentita in Giappone, tanto da provocare vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le località più famose del Paese. Lo spettacolo dei sakura in fiore occupa gran parte della primavera e si può ammirare da inizio aprile fino a metà maggio. Il fiore del ciliegio è per i giapponesi simbolo della rinascita, della bellezza, ma non solo: la fioritura dei ciliegi infatti era il periodo legato al raccolto del riso. Anticamente le persone usavano gli alberi di ciliegio come mezzo per predire la qualità del raccolto e, credendo che i kami risiedessero in quelle piante così belle, portavano ai piedi dell’albero di ciliegio delle offerte e pregavano le divinità. Oggi i giapponesi continuano la tradizione dell’hanami che coincide con l’inizio dell’anno scolastico. Soprattutto i ragazzi amano raggrupparsi attorno a grandi alberi fioriti tenendo piccoli pic nic all’aperto. Non c’è modo migliore per dare il benvenuto alla primavera che vederla sbocciare in Giappone. In Italia è celebre l’Hanami di Roma, presso il Parco Lago dell’Eur, dove centinaia di persone ogni anno si recano per ammirare la fioritura in primavera per passeggiare e fare pic nic immersi in una distesa rosa.

 

 

Commenti

commenti

, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *