Come ogni anno l’Ice Festival di Harbin ha aperto le sue porte per mostrare al pubblico i suoi magnifici edifici di ghiaccio. Harbin si trova nella provincia nord-orinentale dello Heilongjiang, in Cina, al confine con la Siberia. L’Harbin International Ice and Snow Sculpture Festival ospita oltre 100 strutture progettate per l’importante occasione da artisti provenienti da tutto il mondo, e realizzate utilizzando più di 200.000 metri cubi di ghiaccio e neve. Il materiale è stato prelevato dal fiume Songhua. Il Festival dà vita a una vera e propria città di ghiaccio. Di notte le sculture vengono illuminate da straordinari effetti cromatici immergendo i milioni di visitatori in un’atmosfera fiabesca.

L’Ice Festival di Harbin è senza dubbio l’attrazione invernale più popolare al mondo. La prima edizione del festival risale al 1963. La Rivoluzione Culturale interruppe questa manifestazione che riprese la sua attività solo nel 1985. Oggi l’Harbin Ice Festival è fra i migliori quattro festival del ghiaccio insieme al Sapporo Snow Festival in Giappone, al Canada Winter Carnival e al Norwegian Ski Festival.

Fra gli eventi più seguiti del Festival spicca sicuramente la competizione con le sculture di ghiaccio, che ha attratto quest’anno 64 artisti da 12 paesi. Metteranno in pratica le loro abilità utilizzando dieci blocchi di ghiaccio per squadra a temperature che possono variare da un massimo di 4 – 10 gradi sotto zero fino a un minimo che può raggiungere i 38 sotto zero.

I visitatori potranno passeggiare a una temperatura media intorno ai meno 16 gradi e ammirare castelli, ricostruzioni di monumenti famosi come il Colosseo, scivoli, ma anche un ristorante e un ufficio postale da dove inviare cartoline. Il festival è visitabile dal 5 di gennaio a fine febbraio e viene ufficialmente chiuso quando le temperature si alzano e il sole inizia a sciogliere il ghiaccio.

 

 

Commenti

commenti