Colore

Londra, Parigi, Barcellona e Venezia: i pavimenti delle città fotografati da Sebastian Erras

10 Ott , 2016  

Classe 1986, tedesco. Sebastian Erras è diventato famoso in tutto il mondo grazie al suo profilo Instagram. Il motivo? La bellezza che si trova sotto i nostri piedi spesso viene dimenticata. Le sue foto, infatti, concentrano l’attenzione su ciò che calpestiamo e quasi tutti ignoriamo: i pavimenti delle città. Le sue immagini hanno fatto il giro del web e hanno regalato una prospettiva diversa di
alcune delle città più importanti del mondo.

Le sue scarpe, sempre abbinate alle cromie inquadrate, calpestano pavimenti decorati, dipinti a mano, mosaici, disegni geometrici, intarsi, marmi e colori vivaci. Ha iniziato con i più bei pavimenti di Parigi, ma poi Sebastian Erras ha dato vita all’interessante progetto London Floors, ideato e organizzato dal famoso sito di stampe online Pixartprinting, che segue quelli dedicati a Venezia e Barcellona.

 

Londra, Parigi, Barcellona e Venezia: i pavimenti delle città fotografati da Sebastian Erras

Parigi

 

Andrea Pizzola, Sales & Marketing Director Pixartprinting, ha commentato la collaborazione con il fotografo: “I pavimenti esprimono l’anima di una città attraverso messaggi e grafiche. A Londra abbiamo scoperto un patrimonio davvero ricco di mosaici unici e inimitabili per colori e fantasie. I tre capitoli della ‘saga’ dei ‘Floors’ dedicati alla ricchezza decorativa delle città europee hanno riscosso grande successo, riflettendo anche nella produzione e diffusione di contenuti culturali l’approccio innovativo che da sempre contraddistingue il nostro modo di fare business”.

Una mappa interattiva accompagna l’utente in un tour virtuale dove è possibile apprezzare i dettagli dei pavimenti fotografati. Troviamo il Bibendum, mosaico di una sala dell’edificio di Fulham Road, conosciuto come ìomino Michelinì o il pavimento Cosmati di Westminster Abbey composto da pietre colorate incastonate dalla fantasia geometrica. Il tour continua poi per le strade di Londra fino al St. Pancras Hotel, dove si possono ammirare piastrelle a encausto e terracotta decorata.

 

Londra

Londra

 

“Dopo aver sperimentato la varietà dei pavimenti di Londra ho avuto l’occasione di svelare quelli di altre metropoli europee”, ha dichiarato Erras. “È stata una settimana entusiasmante in cui ho avuto l’opportunità di incontrare anche persone interessanti. Non dimenticherò mai i mosaici del pavimento della Banca d’Inghilterra o il disegno enorme del ristorante Bibendum. Ero anche curioso di scoprire un nuovo aspetto di Venezia, che probabilmente non è così noto, perché normalmente non prestiamo attenzione ai pavimenti”.

 

Venezia

Venezia

 

Era la sua prima volta a Venezia e non sapeva cosa aspettarsi. Ha passato 4 giorni girovagando per ponti, calle, strade ed è entrato in quasi tutti gli edifici storici, caffè, teatri, musei, negozi, scoprendo che Venezia ha “i pavimenti più sontuosi del mondo”. I suoi pavimenti preferiti sono alla Scuola Grande di San Rocco, perché “molto colorati, con dettagli di fiori e motivi grafici” ma a folgorarlo è stato il lusso del Gritti Palace e i pavimenti in legno del teatro La Fenice.

 

Londra, Parigi, Barcellona e Venezia: i pavimenti delle città fotografati da Sebastian Erras

Barcellona

 

In “Barcelona Floors”, invece, il fotografo si è trasferito nella capitale catalana. Il percorso ha toccato Jardines del Mirador Montjuic, la Sagrada Familia di Gaudì e i pavimenti di alberghi e ristoranti.

 

 

 

Fonte immagini sebastianerras.com 

Commenti

commenti

, , , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *