Abiti, modelle, ma anche arte: la Paris Fashion Week 2018 è stata un’autentica sorpresa in fatto di passerelle. Tra installazioni, stupendi palazzi, punti panoramici e ballerini, scopriamo le più belle passerelle di Parigi.

Apriamo con Dior, la maison di moda che non delude mai. La collezione primavera/estate 2019 è completamente dedicata e ispirata al mondo della danza. Una spettacolare coreografia, ideata dalla coreografa israeliana Sharon Eyel, ha accompagnato la sfilata di moda con ballerini che danzavano mentre le modelle camminavano sulla passerella indossando l’ultima collezione Dior disegnata da Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa del marchio dalla metà del 2017.

Saint Laurent ha di nuovo acceso alla Ville Lumière. La casa di moda ha lasciato tutti a bocca aperta con la nuova sfilata sotto la Tour Eiffel illuminata e le modelle fluttuanti sull’acqua. La fontana del Trocadero ha fatto da passerella e il riflesso della Tour Eiffel sull’acqua ha dato vita a un fantastico gioco di riflessi. La collezione era firmata Anthony Vaccarello.

La stilista britannica Vivienne Westwood è sinonimo di estrosità, esagerazione e creatività. Per la nuova collezione, realizzata da Andreas Kronthaler, ha fatto costruire un’installazione artistica gigante, un’opera che ricorda una nuvola fatta di palloni di carta.

L’artista e filmmaker Jon Rafman ha trasformato la passerella della sfilata firmata da Balenciaga in un cunicolo spazio-temporale. Il creative director della maison, Demna Gvasalia, si è rivolto all’artista canadese, famoso per esplorare l’impatto della tecnologia sulla società e sulla psiche umana. L’opera psichedelica si chiama The Ride Never Ends ed è un tunnel fatto di schermi LED che sembrano inglobare gli spettatori e le modelle. Un luogo virtuale in continuo cambiamento.

Enormi massi e poster. La scenografia della sfilata, firmata Alexander McQueen, è stata ideata da Sarah Burton. L’idea è stata quella di portare sulla passerella francese, ovviamente simbolicamente, le pietre di Avebury, un sito che si pensava fosse più antico di Stonehenge.

Insuperabile Karl! Lo stilista Karl Lagerfeld è riuscito, di nuovo, a stupire tutti gli appassionati di moda portando la spiaggia a Parigi. La nuova collezione primaverile di Chanel è stata presentata al Grand Palais che per l’occasione è stato trasformato in una vera e propria spiaggia con tanto di sabbia, molo e acqua.

Chiudiamo con Louis Vuitton che, per l’importante settimana della moda, ha creato in passerella un interessante dialogo tra passato e futuro. All’interno degli affascinanti cortili del Louvre ha realizzato una passerella di vetri e neon bianchi che ricorda la piramide del museo, illuminata sullo sfondo.

 

Commenti

commenti