Omar Hassan, classe 1987, è un artista contemporaneo nato a Milano da madre italiana e padre egiziano. Già prima di diplomarsi all’Accademia di Belle Arti di Brera, ha acquisito una certa notorietà cimentandosi con la street art, sperimentando la pittura per le strade della sua città. Nel 2011 espone alla Biennale di Venezia e diventa celebre tra i collezionisti di tutto il mondo. Tra i suoi ammiratori troviamo anche il regista Spike Lee.

Omar Hassan è un pittore con una vena performativa e ha già una carriera artistica avviata a livello internazionale. Dipinge con pennelli, bombolette spray e persino con i guantoni da boxe, e non solo su tela, ma anche altri inconsueti piani o oggetti come su riproduzioni della Nike di Samotracia o sui tappi delle bombolette spray.

La serie di tele realizzate a colpi di pugni, nata nel 2015, si chiama “Breaking Through”, un progetto che racchiude in sé tutte le passioni di Omar: il colore, l’azione, la pittura, la boxe. L’artista ha tenuto performance in importantissime gallerie come quelle di Londra, New York e Miami. Parliamo di performarce perché proprio di questo si parla: l’artista intinge i guantoni nei barattoli di pittura e usa la tela come elemento cui rapportarsi con il proprio corpo. Questo momento dura circa tre minuti ed è sbalorditivo ammirarlo.
Le sue opere si possono ammirare nel palazzo della Regione Lombardia a Milano, ma anche per le strade di Lambrate (MI), Brescia, Como, Borgio Verezzi (SV) e Montesegale (PV).

Giovanissimo scopre di avere il diabete, ma questo non gli ha impedito di intraprendere la boxe che diventa la sua seconda grande passione grazie all’incontro con uno dei più importanti allenatori italiani, Ottavio Tazzi. Ed è così che la boxe è diventata per Omar una metafora della vita stessa: siamo soli nella vita come nelle battaglie sul ring. Da qui, l’artista ha creato un nuovo e potente gesto artistico unendo, in una combinazione perfetta, l’amore per il colore e la passione per la boxe: lottiamo tutti da soli, cadiamo, ci rialziamo e continuiamo a combattere. La serie Injection è ispirata proprio alla sua malattia: cinque pallini di colore al giorno rappresentano le cinque iniezioni di insulina che scandiscono le sue giornate.

 

Omar Hassan | Sito ufficiale 

 

Commenti

commenti