Speculations è il nome dell’ultima particolare installazione firmata dall’artista visuale Sarah Meyohas. L’opera è composta da fiori e specchi giustapposti l’uno di fronte all’altro, in modo da formare lunghissimi corridoi immaginari che accompagnano lo spettatore in un mondo onirico e suggestivo, colorato e unico.

L’installazione dell’artista ci chiede di non avere paura e di immergerci in questa realtà parallela. Le cornici sono impreziosite da fiori, foglie, corde, carte, catene e tanti altri elementi che creano l’illusione di avere davanti l’entrata di un mondo fantastico. Meyohas, in ogni foto, crea una certa potenza seduttiva portando l’osservatore a essere quasi assorbito dalle sue immagini. L’effetto cercato è quello del richiamo del vuoto come quello che a volte si percepisce davanti a un precipizio. Mondi eterei e fantastici, simili a portali, tra colori e ombre, in cui l’artista sembra voler chiederci di entrare senza paura.

Sarah Meyohas, nata nel 1991 a Manhattan, New York, è un’artista visuale franco-americana che, a New York, si dedica a molteplici discipline tra cui film, fotografia, realtà virtuale, performance arte e scultura. Cresciuta a Uptown Manhattan, New York, Meyohas ha una cattedra in relazioni internazionali dell’Università della Pennsylvania e una in finanza alla Wharton School, e nel 2015 ha ricevuto un M.F.A. dalla Yale University.

 

Sarah Meyohas | Sito ufficiale 

 

Commenti

commenti