Fantastici volti multicolore emergono dalle sculture realizzate da Gil Bruvel. La serie, firmata dall’artista australiano, prende il nome di Bending the lines ed esplora le più profonde emozioni umane. Le opere  realizzate in legno, sono costituite da centinaia di bastoncini assemblati che danno vita a un vibrante effetto pixel.  

Gil Bruvel, attraverso il suo lavoro, onora il legno, materiale che gli ha permesso di dare vita a queste sculture geometriche astratte. In passato aveva lavorato con l’acciaio inossidabile, ma questa volta ha voluto lavorare con un materiale naturale, per offrire e vivere una nuova esperienza .

Una parte integrante di questa collezione è la variazione dei colori, combinati per aumentare il dramma scenico di ogni pezzo. La nuova serie di Bruvel contiene un’estetica primordiale, un ricordo dell’innocenza e della semplicità, e rivela una visione di strutture stravaganti dai colori vivaci che aggiungono profondità e qualità a ogni singolo pezzo. I colori si diffondono l’uno nell’altro, proprio come succede sulla superficie di un albero, aggiungendo tridimensionalità. 

Il lavoro di Bruvel dimostra la sua preferenza per il legno, materiale che conserva intatta la sua identità di materia vivente anche in queste strutture compattate. Queste sculture , con tagli, bordi duri, mantengono la morbidezza e l’elasticità della sua origine naturale. Questo effetto è prodotto dalle scelte e dalla fusione dei colori che creano movimento e luce. 

Bruve, originario della Francia, ha iniziato il suo viaggio creativo all’età di 9 anni, grazie all’aiuto di suo padre, falegname. Successivamente, grazie a un apprendistato in un laboratorio di restauro artistico, è diventato un’eccellente conoscitore della storia dell’arte. Da allora, Bruvel, ha unito il suo background e le sue abilità per sviluppare il suo lavoro multidisciplinare.

Commenti

commenti