Tag "arte"

La purezza e la natura: intervista a Narcisa Monni

La purezza e la natura: intervista a Narcisa Monni Narcisa Monni porta per le strade la purezza della natura. Esiste ancora qualche forma di purezza attorno a noi? Ormai siamo quasi abituati a dare per scontato che l’innocenza sia un valore perduto, prerogativa unica di pochi: i bambini e gli animali. Ed è proprio attraverso la natura, che l’uomo può recuperare la sua, appunto, umanità, rivolgendosi ad essa come ad un

Andy Warhol … in the city

Andy Warhol … in the city – le opere di Warhol approdano a Napoli. «Amo Napoli perché mi ricorda New York, specialmente per via dei tanti travestiti e per i rifiuti per strada. Come New York è una città che cade a pezzi e nonostante tutto la gente è felice come quella di New York». Warhol ritrova a Napoli la sua città nei sacchetti di immondizia, nella paccottiglia kitsch accumulata

Madre Pane: intervista a Roberto Sironi

Madre Pane di Roberto Sironi Design e tradizione: possono ancora convivere queste due realtà? Lo abbiamo chiesto ad un giovane designer: Roberto Sironi, che col suo progetto Madre Pane ha ripreso un oggetto della cultura popolare, rivisitandolo con il suo stile unico, senza snaturarlo. Roberto infatti considera ogni progetto come una storia da raccontare, che si sviluppa attraverso una ricerca che coinvolge diversi aspetti, da quelli antropologici e rituali ai riferimenti alla

L’importanza del colore nell’animazione

Igor Imhoff – L’importanza del colore nell’ animazione. Igor Imhoff è un artista italiano. Nato a San Giovanni Rotondo (FG), cresciuto a Manfredonia e veneziano di recente adozione. Igor, come si intuisce dal cognome, ha origini russe. Le sue origini sono una delle prime fonti di ispirazione per la sua arte, frutto della rielaborazione visiva e concettuale delle pitture rupestri della provincia di Foggia (vedi quelle presenti nelle chiese di Monte Sant’Angelo e

Tutti i colori dei settori dell’arte

Tutti i colori dei settori dell’arte Intervista a Luca Curci. Cosa sta accadendo nel mondo dell’arte che ci avvolge in maniera così frenetica e sovrabbondante di stimoli e curiosità? Abitiamo un’epoca di compresenza e intreccio di linguaggi artistici, ma soprattutto di compenetrazione delle aree artistiche. In che senso? È evidente come la musica incontri la danza, come il teatro la pittura e poi ancora: la danza col teatro e la

Veronica Misticoni: è solo questione di colori

Veronica Misticoni: dalle emozioni alla realtà è solo questione di colori Quanti sguardi e quante visioni può restituire una generazione di giovani artisti? E quante volte vediamo qualcosa e diciamo: caspita! Io avrei voluto farlo proprio così! Oppure: “Lo potevo fare anch’io!” – disse Francesco Bonami, intitolandovi anche un suo libro sull’arte contemporanea. Poi di fatto ci accorgiamo che è un’opera d’arte, ma tuttavia per qualche strana ragione è come

Arabesque: fantasia e colore

Arabesque: un viaggio per mezzo della fantasia e del colore con Henrì Matisse Il colore è un elemento molto importante non solo per la nostra vita di tutti i giorni, come i croma legati al codice della strada: il verde del semaforo o il blu dei cartelli stradali e così via. Il colore rimarca tutto ciò che intinge. È così importante che non c’è un’artista nella storia che non sia stato

La ceramica nei luoghi di culto

Ma quanta ceramica ci gira intorno ogni volta che mettiamo il naso fuori di casa?  In quante forme diverse e poi ancora con quante possibilità di espressione e funzioni? La risposta è molto semplice: un’infinità! La ceramica nasce da una materia prima di facilissimo reperimento in quanto viene elaborata dall’argilla che si estrae naturalmente dal terreno e per questo la sua occupazione nei secoli è stata di largo consumo. Diverse

Martin Verdross e la Super Art

Intervista a Martin Verdross   Artista ok. Ma che tipo di artista sei? Questa, per me, è la grande domanda proibita. Dopo un secolo di De-skill ci ritroviamo nel contemporaneo dove il saper fare tecnico non è più una competenza dell’artista di avanguardia. L’arte, anche quella non definita “arte concettuale”, oggi va comunque osservata attraverso un filtro che, in primis, ne identifica il concetto. Il medium va scelto liberamente e si