Arte della ceramica

Un tuffo nel blu: le ceramiche di Yoshiro Kimura

8 Feb , 2016  

Un tuffo nel blu: le ceramiche di Yoshiro Kimura

Yoshiro Kimura è un artista giapponese, specializzato nella realizzazione di oggetti di ceramica di diverse dimensioni: vasi, piatti, vassoi e così via. Peculiarità del lavoro dell’artista è però la tecnica di lavorazione che usa per colorare i suoi prodotti: grazie all’applicazione di una particolare laccatura detta hekiyu, le sue ceramiche assumono infatti una tonalità intensa e vibrante.

Un tuffo nel blu: le ceramiche di Yoshiro Kimura  Un tuffo nel blu: le ceramiche di Yoshiro Kimura

Nello specifico, l’artista utilizza diverse tonalità di blu, che spaziano dall’acquamarina brillante a un classico blu mare, che a molti sembrano ricordare i colori del mar Mediterraneo, a cui notoriamente l’artista si ispira.

A guardare i colori e le sfumature di blu delle opere di Kimura, vengono infatti alla mente le immagini dei ben più mediterranei azulejos, le piastrelle di origine arabo-mediorientale diventate poi simboliche delle architetture portoghesi e spagnole, grazie all’importazione della speciale tecnica di smaltatura.

Non è unicamente la scelta della colorazione a richiamare le immagini del mare: a guardare bene le creazioni di Kimura, sembra infatti di riconoscere le forme delicate delle conchiglie, o di altri elementi marini: anemoni di mare, alghe e così via.

Un tuffo nel blu: le ceramiche di Yoshiro Kimura  Un tuffo nel blu: le ceramiche di Yoshiro Kimura

L’artista stesso ammette che l’idea per realizzare i suoi prodotti la deve alla sua decisione di cambiare la propria vita, rinunciando a diventare un monaco zen e viaggiando il mondo: sarà proprio il mare blu della Grecia a colpirlo con la sfolgorante bellezza dei suoi colori, che rimarranno impressi in tutta la sua produzione artistica.

Al momento, Yoshiro Kimura è rappresentato dalla galleria Pierre Marie Giraud di Bruxelles, dove è possibile osservare alcune delle opere della sua produzione, ma sono veramente innumerevoli le istituzioni e le gallerie che hanno esposto le sue delicate creazioni marine.

Commenti

commenti

, , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *