Per un lungo periodo dove l’effetto opaco ha rappresentato una novità apprezzata tra le finiture dei rivestimenti interni, si può tornare ai vantaggi e gli effetti che la tradizione della ceramica lucida offre. Soprattutto nei bagni della nostra casa!
L’effetto matt rimane ancora una scelta più contemporanea, ma esistono diversi esempi che mettono i riflessi delle piastrelle tra le opzioni per realizzare un ambiente fresco.

Una caratteristica che va considerata? La capacità, della ceramica lucida, di riflettere la luce naturale (e non), la quale permette di amplificare la luminosità di un ambiente, soprattutto se piccolo.
Una declinazione interessante per le piastrelle lucide in bagno è l’idea di utilizzare colori scuri: in questo modo l’ambiente avrà un’atmosfera elegante senza diminuire troppo la luce della stanza.

bagni

Ceramiche: come creare un effetto contemporaneo utilizzando le piastrelle?

Dando origine ad un mix tra tonalità leggermente diverse dello stesso colore, oppure servendosi di piastrelle opache della stessa collezione.
Anche se non sono considerate come classiche piastrelle di ceramica, oggi il gres porcellanato offre anche la possibilità di rivestire con grandi formati a effetto marmo e finiture lucide.

Le ceramiche per i bagni

Sempre di più aumenta l’attenzione nei confronti di questo spazio, infatti anche per quest’anno viene rinnovato il Salone Internazionale del Bagno a Milano.
Se la stanza da bagno è nata sostanzialmente come stanza di servizio, è in realtà un luogo in continuo mutamento. Un ambiente che si è via via trasformato nel luogo del benessere e del rilassamento per eccellenza, dove dare risalto alla componente emozionale.

Ed è proprio grazie alla tecnologia e all’attenzione alla sostenibilità, che il bagno diventa un ambiente sempre più versatile e variegato. Le scelte di materiali, funzioni e finiture sembrano ormai infinite!

Credits: Living Corriere

Commenti

commenti