Il progetto d’interior design di Paola Navone dona nuova vita a un hotel di Firenze. Il lavoro è ispirato alle dimensioni narrate da Dante Alighieri nella Divina Commedia.

Interior design

Dove è stato realizzato questo progetto di interior design?

L’hotel in questione si trova in piazza San Paolino. La posizione è centrale ma allo stesso tempo tranquilla. La struttura è caratterizzata da un’enorme cupola, messa ulteriormente in risalto attraverso questo progetto. Il mondo dantesco, con i suoi vizi e le sue virtù ha permesso di rendere questo hotel ancora più unico e originale.

Cosa è stato fatto per rinnovare l’hotel?

Per quanto riguarda la parte architettonica della struttura l’intervento realizzato è davvero importante. Il progetto prevedeva infatti, il restauro accurato di alcune aree e la demolizione in maniera controllata di altre. Gli edifici di nuova costruzione invece, sono connotati da un’affascinante aria antica ma con un tocco creativo.

La Divina Commedia come ispirazione 

La designer Paola Navone si è occupata dell’interior design dell’intero hotel. Il poliedrico progetto trova le sue radici nella Divina Commedia, una vera e propria ispirazione per la designer. Le scene dell’inferno e del paradiso si susseguono all’interno dei diversi ambienti in modo estremamente particolare e esclusivo.

Interior design

I colori predominanti sono senza dubbio il rosso dell’inferno, il bianco del paradiso e il verde della vegetazione che circonda la struttura. I materiali e le sfumature di colori scelti per questo progetto sono davvero speciali. Infine il cuore dell’hotel, esattamente al centro dello storico palazzo si trova un’enorme cupola di vetro che ospita il ristorante della struttura. Attorno a questa imponente finestra nel cielo si trova il florido giardino interno che infonde luce ulteriormente.

Trovarsi sotto questa enorme cupola è davvero un’esperienza singolare che viene arricchita ancora una volta dal tocco creativo di Paola Navone, che attraverso il suo gusto ha reso questo luogo ancor più unico e incantevole.

Interior design

 

 

Credits: Interni Magazine

Commenti

commenti