Attenzione: NON confondere l’uso dell’aggettivo!
La definiamo casa fantastica non propriamente per la sua bellezza, ma anzi per riprendere la radice del verbo fantasticare. Cioè? Lavorare con la fantasia e identificare quel tipo di casa che cambia e supera i confini, fin troppo rigidi, della realtà.

Oggi, l’abitare è un’attività che risponde al desiderio di immaginare. Del resto, cos’è la vita senza immaginazione?

Quali sono allora, gli elementi che identificano una casa “fantastica”?

  1. La SEDIA MICKEY, per esempio, ampia e comoda, ma anche avvolgente, colorata e gentile.
    “Un amico da amare e con grandi orecchie che ascoltano tutte le tue paure”, così viene definita dalla sua designer India Mahdavi.La seduta porta in casa una silhouette magnifica e inconfondibile, che con i suoi timpani ben distesi, si schiera fra gli arredi che abbattono i confini della realtà.
    Questa lounge chair romantica, ricorda lo sconfinato mondo di fantasia e trasferisce fra le pareti domestiche, così reali, un pezzetto di letteratura che ha insegnato e ancora insegna a sognare.

    casa

    La sedia Mickey

  2. Il divano Pack invece, è un arredo dolcissimo che piace a grandi e piccini.
    Con lui, l’immaginazione diventa creatività, soprattutto se osserviamo lo schienale della seduta a forma di orso.

    Attorno a lui ci si può stendere, chiudere gli occhi e sognare di attraversare gli armadi che portano a Narnia. La piattaforma glaciale è imbottita di piuma e rivestita di un tessuto esclusivo con una texture che ricorda gli strati del ghiaccio. L’orso, invece, è morbidissimo: realizzato in fibra di poliestere e rivestito di pelliccia ecologica. Una figura selvaggia che parla di dolcezza!

    casa

    Divano Pack di Francesco Binfaré per Edra

  3. Gli ultimi due elementi importanti che definiscono una casa fantastica sono: la lampada Cloud e il Side Table di Saletti.
    La prima è una luce a sospensione, realizzata per trasferire un pezzetto di cielo dentro casa, abbattendo il confine reale del tetto, entrando nel paesaggio domestico ed esibendo con naturalezza la loro geometria irregolare.
    Leggere, le nuvole lucenti stimolano (anche) l’esperienza tattile invogliando un tocco che allude alla morbidezza.

    casa

    Lampada Cloud di Richard Clarkson Studio

    Il secondo invece è un side table che appartiene alla collezione Amanita di Saletti, una superficie che salendo dal basso verso l’alto con forma irregolare, può essere abbinata insieme ad altri improvvisando – con un poco di fantasia – un prato di funghi in salotto. Sì, i funghi piacciono e la tendenza goblincore è già diffusa in termini di stile. Da Carsten Höller a tutti gli arredi che il design sta realizzando su immagine e somiglianza delle creature fungine, Amanita si inserisce nel quadro fra cappelli colorati e steli liberamente ispirati alla natura. 

casa

Collezione Amanita di Seletti

La casa fantastica e contemporanea rappresenta l’apice dell’innovazione abitativa.
Offre un ambiente che va oltre la semplice funzionalità per abbracciare l’estetica, la tecnologia e il comfort. Attraverso un design avveniristico e l’uso di tecnologie intelligenti, questa dimora si trasforma in uno spazio di ispirazione e benessere per i suoi abitanti. È un luogo dove la creatività architettonica si fonde con le esigenze pratiche della vita moderna, creando un ambiente che riflette il gusto e lo stile di coloro che vi abitano. 

In definitiva, la casa fantastica e contemporanea è molto più di un semplice edificio: è un’opera d’arte abitabile, un santuario di comfort e innovazione che rimane un punto di riferimento nel panorama dell’abitare moderno!

Credits: Elle Decore
Pictures’ credits: Elle Decore

Commenti

commenti