Quali sono i fattori che definiscono la ceramica italiana e la sua sostenibilità? 
Il comportamento sostenibile nell’industria ceramica italiana è iniziato dal momento in cui sono state eliminate tutte le materie prime nocive, grazie al lavoro fatto per ridurre le emissioni.

Otto sostenibilità: ma quali sono?

Una sostenibilità materiale che si affianca a quella manifatturiera, frutto delle più moderne tecnologie e di luoghi di lavoro adeguati e sicuri. Qui la chiave interpretativa è nell’equazione ‘ecologia = economia’ ! Cosa significa?
Il ricorso alle più moderne tecnologie di Fabbrica Ceramica 4.0 consentono di ottimizzare l’energia necessaria, massimizzare il riciclo dei materiali di scarto e ridurre al minimo l’impronta ambientale della produzione.

Oltre alle due già menzionate, aggiungiamoci anche la sostenibilità fotovoltaica grazie agli stabilimenti ceramici che hanno ricoperto i propri tetti con sistemi di autoproduzione di energia elettrica. Si tratta di un fenomeno sbocciato con la crisi energetica del 2022 e che da oltre un anno sta dando riscontri molto positivi!

Gli stabilimenti ceramici realizzano superfici caratterizzate da elevati standard in termini di sostenibilità del prodotto. Come noto, la ceramica è un materiale durevole, ignifugo, resistente al gelo, all’acqua e agli agenti atmosferici. Una superficie facile da pulire e che mantiene costante nel tempo le proprie qualità, limita, di conseguenza, l’uso di materie prime ed energia di processo, mantenendo un ciclo di vita pari a quello dell’edificio stesso.

A questo vanno aggiunti due fondamentali corollari: la sostenibilità del sistema pavimento, perché adesivi e stucchi oggi rispettano pienamente le norme e i protocolli ambientali, e la sostenibilità d’impiego.
L’uso di piastrelle e lastre in facciate esterne consente una riduzione del 35% dell’energia primaria, mentre i pavimenti radianti, grazie alla conducibilità del materiale ceramico, sono in grado di riscaldare l’ambiente e renderlo abitabile.
Tutto questo determina una sostenibilità nella qualità dell’abitare, che conferisce benessere e comfort a coloro che vivono in ambienti rivestiti di ceramica italiana, sia che siano di natura residenziale, lavorativa, per la cultura ed il divertimento o per l’ospitalità e la ristorazione.

La ceramica italiana è riconoscibile?

Assolutamente sì! Uno dei tratti distintivi della ceramica italiana è il suo design unico.
Gli artisti e i designer italiani sono celebri per la loro creatività e capacità di fondere tradizione e innovazione.
Dai classici motivi floreali della maiolica, ai disegni contemporanei delle piastrelle in gres porcellanato: la ceramica italiana offre una vasta gamma di stili e opzioni che si adattano a ogni gusto e ambiente.
Come materiale continua ad essere un’icona d’eccellenza artigianale, design innovativo e sostenibilità ambientale. Attraverso la sua lunga storia e la sua capacità di adattarsi ai cambiamenti temporali, l’Italia resta un punto di riferimento nel mondo della ceramica, ispirando artisti, designer e consumatori in tutto il mondo.

sostenibilità

Ceramica italiana

Credits: Cer.Magazine

Commenti

commenti